Cos’è la vaginosi batterica?

Di solito la vagina emana un proprio odore, il che non deve essere fonte di preoccupazione. Tuttavia, se la vagina emana un forte odore che assomiglia a quello del pesce marcio, potrebbe essere in corso una vaginosi batterica, abbreviata VB. La vaginosi batterica è la principale infezione vaginale che causa cattivo odore, e in Europa colpisce una donna su quattro. Le donne in età fertile hanno il rischio più alto di sviluppare una vaginosi batterica, ma è possibile contrarla a qualunque età. Anche se la vaginosi batterica è causata da un disequilibrio batterico e non è ritenuta una malattia sessualmente trasmissibile, può aumentare il rischio di contrarre malattie più gravi, ad esempio la clamidia. Puoi provare a prevenire i sintomi legati alla vaginosi batterica con prodotti acquistabili online o nella tua farmacia di fiducia. 

Le cause della vaginosi batterica

Di solito la vagina emana un proprio odore, il che non deve essere fonte di preoccupazione. Tuttavia, se la vagina emana un forte odore che assomiglia a quello del pesce marcio, potrebbe essere in corso una vaginosi batterica, abbreviata VB. La vaginosi batterica è la principale infezione vaginale che causa cattivo odore, e in Europa colpisce una donna su quattro. Le donne in età fertile hanno il rischio più alto di sviluppare una vaginosi batterica, ma è possibile contrarla a qualunque età. Anche se la vaginosi batterica è causata da un disequilibrio batterico e non è ritenuta una malattia sessualmente trasmissibile, può aumentare il rischio di contrarre malattie più gravi, ad esempio la clamidia. Puoi provare a prevenire i sintomi legati alla vaginosi batterica con prodotti acquistabili online o nella tua farmacia di fiducia. 

Intestino a parte, la vagina ospita il numero più alto di batteri all’interno dell’organismo, la gran parte appartiene alla famiglia dei Lactobacillus. Sono batteri “buoni” che svolgono una doppia funzione: regolano il pH della vagina e tengono sotto controllo i batteri nocivi. Tuttavia, se il pH della vagina supera il valore di 4,5, l’equilibrio naturale risulta destabilizzato e i batteri nocivi possono cominciare a proliferare in modo incontrollato e provocare una vaginosi batterica. A livello scientifico non si sono ancora comprese le cause di questi cambiamenti, ma è probabile che alcuni fattori aumentino il rischio di infezione. Ad esempio, è più probabile contrarre la vaginosi batterica se: 

  • sei fumatrice
  • sei incinta
  • hai più partner sessuali
  • hai rapporti sessuali con un nuovo partner
  • sei di sesso femminile e hai rapporti intimi con altre persone di sesso femminile con sintomi dovuti alla vaginosi batterica
  • fai troppe lavande
  • usi un dispositivo contraccettivo intrauterino 
  • non produci una sufficiente quantità di batteri Lactobacillus nel tratto vaginale

I sintomi della vaginosi batterica

Il tratto distintivo della vaginosi batterica sono perdite con un forte odore di pesce che a volte peggiora durante o dopo i rapporti sessuali o il ciclo. Spesso la consistenza e il colore delle perdite cambiano. Potrai notare che le perdite diventano più fluide e acquose, e che assumono un colore bianco-grigiastro. Alcune donne soffrono di prurito o irritazione nell’area vaginale, ma questi sono sintomi abbastanza insoliti. Inoltre, la metà di tutte le donne che presentano una vaginosi batterica non hanno alcun sintomo.

Come trattare la vaginosi batterica

La vaginosi batterica viene generalmente trattata con antibiotici o gel e creme prescritte dal medico, ma molte donne hanno tratto beneficio anche da prodotti senza obbligo di ricetta. Per aiutarti a ridurre recidive puoi provare un prodotto vegetale come Multi-Gyn ActiGel, in grado di supportare i batteri “buoni” e donare un rapido sollievo dai fastidiosi sintomi della vaginosi batterica. I partner di sesso maschile non devono seguire il trattamento per la vaginosi batterica, mentre se hai un partner di sesso femminile è necessario che anche lei si sottoponga al trattamento perché le donne possono contagiarsi a vicenda durante i rapporti. È particolarmente importante curarti se sei incinta, perché la vaginosi batterica può causare parto pretermine o basso peso alla nascita.

Come trattare la vaginosi batterica

In caso di  vaginosi batterica puoi provare Multi-Gyn ActiGel, mettendone una piccola quantità sulla punta di un dito e applicandola attorno all’apertura vaginale almeno due volte al giorno per almeno cinque giorni. Puoi usare Multi-Gyn Actigel tutte le volte che vuoi per sostenere la salute vaginale e prevenire episodi di vaginosi batterica e infezioni da lievito. Puoi sceglierlo per aiutarti a ridurre i fastidiosi sintomi della vaginosi batterica e migliorare la qualità della tua vita.

Vaginosi batterica o infezione micotica?

La vaginosi batterica e le infezioni micotiche sono i problemi più comuni a carico della vagina, e a volte la diagnosi non è chiara perché presentano sintomi simili. Se è vero che entrambi i disturbi hanno all’origine un disequilibrio della naturale flora vaginale e sono tipicamente associati a perdite anomale, l’aspetto di tali perdite permette di fare una distinzione. Perdite dense, grumose e inodori sono in genere causate da un’infezione micotica, mentre perdite fluide, di colore bianco-grigiastro e che emanano un odore di pesce marcio sono probabilmente dovute a una vaginosi batterica. Se non sei sicura della causa dei tuoi sintomi, o se persistono dopo aver provato un prodotto senza obbligo di prescrizione medica, rivolgiti a un medico per escludere eventuali malattie sessualmente trasmesse o altri disturbi gravi.