Bruciore e arrossamento vaginale

Senti una forte sensazione di bruciore ogni volta che fai la pipì? La zona attorno all’apertura vaginale appare rossa e/o gonfia? Forse hai visto piccole fessure o piaghe sulla delicata pelle della vulva? Allora è possibile che tu abbia una vaginite, ovvero un’irritazione a livello vaginale. Anche se molte donne associano il bruciore nelle parti intime a un’infezione alle vie urinarie, un’irritazione vaginale potrebbe benissimo essere causata anche da micosi, vaginosi batterica, secchezza o da una malattia sessualmente trasmissibile. In genere l’arrossamento e il bruciore nell’area vaginale si presentano con una grave irritazione e dolori a livello della vagina; se non curati, possono influire negativamente sulla qualità della vita. A seconda della causa del bruciore vaginale, è possibile ricorrere a  prodotti in grado di aiutare a lenire i sintomi.

Le cause del bruciore vaginale

Irritazione, arrossamento e bruciore vaginale sono sintomi comuni di vari disturbi della vagina. Spesso, non sempre, indicano che si sono verificati dei cambiamenti nella flora batterica che provocano una proliferazione incontrollata dei batteri nocivi e un calo di quelli buoni, che regolano l’acidità della vagina in grado di proteggerla dalle infezioni. Di solito, l’arrossamento, il bruciore e il dolore durante la minzione sono accompagnati da altri sintomi che possono aiutare a capire qual è la fonte del problema.

  • Infezione micotica. In genere, se il bruciore vaginale è associato a forte prurito e a perdite bianche e grumose, simili a ricotta, è indice di un’infezione micotica.
  • Vaginosi batterica (VB). Se la vagina e le perdite intime emanano un forte odore di pesce, è probabile che la causa sia una vaginosi batterica.
  • Secchezza vaginale. Perdite anomale, prurito, frequenti infezioni alle vie urinarie e bruciore durante i rapporti sessuali possono indicare secchezza vaginale, soprattutto se hai passato o stai entrando in menopausa. 
  • Malattie sessualmente trasmissibili (MST). Svariate malattie sessualmente trasmissibili possono causare arrossamento e bruciore vaginale. Rivolgiti sempre a un medico se si presentano vescicole dolorose, perdite insolite, mal di stomaco, gonfiore attorno alla vagina o perdite di sangue dopo i rapporti sessuali o tra un ciclo e l’altro.

Come alleviare il bruciore vaginale

Il modo di trattare arrossamento e bruciore vaginale dipende dalla causa dei sintomi. Una delle cause più frequenti di irritazione vaginale è l’infezione micotica, per la quale può essere di aiuto Multi-Gyn FloraPlus, un gel a base del complesso 2QR in combinazione con prebiotici che stimola i batteri buoni nella vagina e dona un rapido sollievo da irritazione e prurito. In caso di vaginosi batterica, puoi provare Multi-Gyn ActiGel. Questo gel ha un rapido effetto lenitivo in caso di irritazioni e altri disturbi vaginali. Se ritieni che la causa dei sintomi sia la secchezza vaginale, puoi scegliere Multi-Gyn LiquiGel, che previene l’irritazione favorendo la lubrificazione della vagina e della mucosa vaginale. Tutti e tre i gel sono prodotti che puoi acquistare direttamente nella tua farmacia di fiducia. Se l’irritazione e il bruciore vaginale persistono, la causa potrebbe essere un’infezione più grave o una malattia sessualmente trasmissibile, che richiedono una terapia antibiotica o la prescrizione di altri farmaci. Consulta sempre il tuo medico se non sei sicura riguardo alla causa dei sintomi, solo così puoi ottenere una diagnosi e una terapia adeguata.

Sollievo dal bruciore vaginale

A volte un’irritazione della vagina è dovuta ad allergeni e a sostanze presenti nell’ambiente delle quali non sospetteremmo mai. Semplici cambiamenti dello stile di vita possono aiutarti a mantenere in salute la zona vaginale e donano sollievo da arrossamento, bruciore e altri fastidiosi sintomi:

  • Indossa solo biancheria intima che non stringe, 100% cotone
  • Non lavare la vagina più di una volta al giorno 
  • Evita di usare saponi, spray e profumi nelle parti intime
  • Evita di usare carta igienica profumata, tamponi, salvaslip e altri prodotti per l’igiene femminile profumati
  • Dormi senza biancheria intima
  • Evita di indossare pantaloni attillati e non tenere addosso il costume da bagno bagnato