Perché la vagina emana odore?

Una vagina sana può emanare diversi tipi di odore – dolce, pungente, di muschio o terra – e ognuno è unico. In genere, un leggero odore vaginale è del tutto normale e non deve destare preoccupazione. Può essere causato da cambiamenti dell’alimentazione, dei livelli ormonali, dal ciclo mestruale o dai batteri presenti nella vagina. Inoltre, avere rapporti sessuali e una sudorazione abbondante può influire sull’odore vaginale. Tuttavia, se noti un odore forte, simile a quello del pesce marcio, è probabile che sia in corso un’infezione. L’odore di pesce è un sintomo comune della vaginosi batterica, un disturbo causato da un disequilibrio della flora vaginale. La vaginosi batterica, abbreviata VB, provoca la proliferazione incontrollata dei batteri nocivi, i quali vanno a eliminare quelli buoni che regolano il pH all’interno della vagina. Oltre a causare un odore sgradevole, la vaginosi batterica può cambiare il colore e la consistenza delle perdite vaginali, rendendole bianco-grigiastre e più fluide del solito. Ad ogni modo, spesso l’unico sintomo evidente della vaginosi batterica è il cattivo odore. Benché un odore vaginale sgradevole possa essere fastidioso o addirittura incidere negativamente sulla qualità della vita, è possibile provare a ridurlo.

Come ridurre un forte odore vaginale

Un prodotto come Multi-Gyn ActiGel è delicato sull’organismo, può aiutare a bloccare i microrganismi nocivi e a favorire i batteri buoni. Usa il gel almeno due volte al giorno per un periodo di almeno cinque giorni per trattare la vaginosi batterica e ridurre lo sgradevole odore che emana la vagina. Rivolgiti a un medico se non sei sicura che l’odore di pesce sia dovuto a una vaginosi batterica o se non noti alcuna differenza dopo l’utilizzo del gel. È possibile che ci sia un altro motivo per l’odore, ad esempio una malattia sessualmente trasmissibile o un tampone dimenticato e rimasto nella vagina per giorni o perfino settimane. Sì, succede, e più spesso di quanto pensi!

Come eliminare le perdite maleodoranti

Proprio come il cattivo odore vaginale, con Multi-Gyn ActiGel è possibile provare a ridurre anche le perdite dall’odore sgradevole. Usalo almeno due volte al giorno per cinque giorni consecutivi in caso di un’infezione da vaginosi batterica in corso e provare a ridurre le perdite.

Posso prevenire un odore intimo sgradevole?

Una buona igiene può aiutare a prevenire il cattivo odore, ma non bisogna esagerare! L’interno della vagina è in grado di pulirsi da sé producendo secrezioni, pertanto un’igiene eccessiva può causare secchezza e irritazioni. È sufficiente lavare l’esterno della vagina (vulva) con della semplice acqua calda oppure usare un detergente delicato, come Multi-Gyn FemiWash, e poi asciugare accuratamente con un asciugamano pulito. Multi-Gyn FemiWash è una mousse delicata dal pH neutro che può essere applicata per detergere e rinfrescare le parti intime. In genere è sufficiente lavarsi una volta al giorno, a meno che tu non abbia il ciclo. In questo caso potresti sentire l’esigenza di lavarti più spesso per evitare l’insorgere del cattivo odore. Non dimenticare di lavare anche il perineo (l’area compresa tra l’apertura vaginale e l’ano). Qui puoi acquistare sia Multi-Gyn ActiGel che Multi-Gyn FemiWash.

Qualche consiglio per mantenere la vagina in salute e senza cattivi odori:

  • Indossa solo biancheria intima bianca, traspirante, 100% cotone
  • Lava la biancheria intima con un detersivo delicato e risciacqua accuratamente
  • Non usare ammorbidenti
  • Non usare prodotti per l’igiene femminile quali tamponi, oli per il bagno, oli profumati, talco, salviettine profumate e deodoranti vaginali 

Proteggiti dalle malattie sessualmente trasmissibili usando un preservativo